La tragica storia di Mary Ann Bevan, la cosiddetta ”Donna più brutta del mondo”

La bellissima inglese Mary Ann Bevan è stata costretta a lavorare in spettacoli e circhi all’inizio del XX secolo dopo essere stata diagnosticata con acromegalia.

Spesso chiamata la “Donna più brutta del mondo”, Mary Ann Bevan lavorava frequentemente in fiere e eventi simili per sostenere la sua famiglia e arrivare a fine mese.

Non sempre Mary Ann Bevan era considerata “brutta”.

Le veniva riservato lo stesso trattamento di qualsiasi altra giovane donna quando è nata alla fine del XIX secolo in un sobborgo di Londra.

Tutto è cambiato quando le è stata diagnosticata una rara malattia deformante dopo aver raggiunto l’età adulta e dopo aver avuto diversi figli.

Il viso, le mani e i piedi di Bevan sono stati deformati irreversibilmente in pochi anni, non lasciandole altra scelta che dipendere dalla sua apparenza per il sostentamento finanziario.

Una delle figure più tragiche dell’industria degli spettacoli itineranti, Mary Ann Bevan, racconta come è venuta conosciuta come la Donna più brutta del mondo.

Il 20 dicembre del 1874, Mary Ann Webster è nata in una grande famiglia nella periferia di Londra.

È stata cresciuta in modo identico ai suoi fratelli, ha completato la sua formazione infermieristica nel 1894 e ha sposato il contadino Kentish Thomas Bevan nel 1903.

I Bevan hanno avuto due figli maschi e due figlie femmine in buona salute, che rappresentavano un ottimo inizio per la loro vita matrimoniale.

Con uno stipendio magro, Mary ha dovuto crescere i loro quattro figli dopo la morte improvvisa di Thomas nel 1914.

Dopo la morte del coniuge, ha iniziato a manifestare segni di acromegalia, una malattia causata dalla produzione eccessiva di ormone della crescita dalla ghiandola pituitaria.

L’aspetto di Bevan ha iniziato a cambiare drasticamente, ma a causa delle limitazioni mediche del primo XX secolo, non si poteva fare nulla al riguardo.

L’acromegalia può causare una serie di problemi gravi, tra cui malattie cardiache, problemi renali e apnea notturna.

La malattia di Bevan ha fatto crescere drasticamente il suo naso, la sua fronte e la sua mandibola inferiore, e le sue mani e i suoi piedi di solito piccoli si gonfiarono fuori misura.

Il suo aspetto cambiò e le è stato difficile trovare lavoro, così ha dovuto svolgere una serie di lavori strani per mantenere la sua famiglia.

La sua condizione rara le ha cambiato permanentemente l’aspetto.

Bevan, ex dipendente delle giostre, ha raccontato che durante i suoi anni di lavoro, un contadino le ha detto che “tutto ciò per cui era adatta era la competizione delle donne brutte”.

Bevan ha seguito il consiglio del contadino e poco dopo è entrata e ha vinto su altri 250 concorrenti nella competizione “Donna più brutta”.

Il suo successo ha attirato l’attenzione dei proprietari degli spettacoli itineranti, e lei ha preso la decisione di sfruttare la situazione per il bene dei suoi figli, dato che il medico le aveva avvertito che le cose sarebbero peggiorate.

Ben presto ha ottenuto un lavoro affidabile come artista in fiere di tutto l’arcipelago britannico. Bevan ha risposto a un annuncio per la “donna più brutta” su un giornale londinese nel 1920.

Niente orrendo, mutilato o deforme. Lungo impegno e buona compensazione sono garantiti per la candidata prescelta. Invia una foto recente.

Un rappresentante britannico del circo Barnum and Bailey aveva inserito l’annuncio dopo aver notato che possedeva “ciò che può sembrare un paradosso, il volto di una donna brutta che non era sgradevole”.

Bevan guadagnava circa 12 dollari per ogni cartolina che vendeva in questi eventi.

Dopo aver inviato all’agenzia una foto scattata appositamente per l’occasione,

Bevan ha ricevuto un invito a unirsi allo spettacolo al parco divertimenti Dreamland di Coney Island, che all’epoca era uno dei luoghi più popolari per gli artisti da spettacolo.

Il senatore William H. Reynolds e l’operatore di spettacoli Samuel W. Gumpertz, che successivamente ha lavorato con Harry Houdini, hanno ideato il concetto per la performance.

Era una delle principali attrazioni in numerose giostre e fiere, con personaggi come Jean Carroll, la donna tatuata, Zip il “testa di spillo” e Lionel l’uomo dalla faccia di leone.

Era un bersaglio libero di ammirazione a Dreamland, con i suoi 154 libbre di peso, un’altezza di 5 piedi e 7 pollici, piedi numero 11 e mani numero 25.

Bevan ha accettato la punizione crudele con grazia. “Sorridendo meccanicamente, metteva in vendita cartoline di foto di sé stessa”, guadagnando abbastanza denaro per sostenere lei e i suoi figli.

Col passare del tempo, l’appeal di Mary Ann Bevan è aumentato solo, e negli anni ’30 è diventato un atto di rilievo nel famoso circo Ringling Bros. and Barnum & Bailey.

Ha guadagnato 20.000 sterline in soli due anni di performance a New York, o circa 1,6 milioni di dollari nel 2022. È riuscita così a realizzare il suo obiettivo di sostenere i suoi figli.

Bevan è stata una presenza fissa nel luna park Dreamland di Coney Island fino alla sua morte nel 1933.

Bevan ha trovato il tempo per l’amore e ha fatto amicizia sia all’interno che all’esterno dell’industria degli spettacoli itineranti.

Stava esibendosi al Madison Square Garden nel 1929 quando si è innamorata di Andrew, l’addetto alle giraffe.

Ha accettato persino di farsi viziare, facendosi dipingere il viso, stirare i capelli e fare una manicure e un massaggio in un salone di bellezza di New York.

“Rouge e polvere e il resto erano fuori posto sul volto di Mary Ann come tendine di pizzo sugli oblo delle corazzate”, insistevano maliziosamente alcuni.

Ma quando Mary Ann ha visto il suo specchio, ha semplicemente risposto: “Credo che tornerò a lavorare”. Bevan ha lavorato a Coney Island per il resto della sua vita fino alla sua morte il 26 dicembre 1933.

Aveva 59 anni. È stata sepolta a sudest del cimitero di Brockley e Ladywell della città dopo che il suo corpo è stato riportato in Inghilterra per il funerale.

Il pubblico ha ignorato per lo più Mary Ann Bevan fino agli inizi degli anni 2000, quando la sua immagine è stata utilizzata scherzosamente su una cartolina Hallmark.

La cartolina è stata ritirata dopo le proteste che avrebbe ulteriormente umiliato lei.

Per FAVORE, RACCONTA della coraggiosa storia di questa donna ai tuoi familiari e amici!

Valuta l'articolo
Angolo Informazioni
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

La tragica storia di Mary Ann Bevan, la cosiddetta ”Donna più brutta del mondo”
Una madre riottiene i figli dai servizi sociali, la signora che li ha accolti escogita un piano