Kevin Costner afferma che Whitney Houston è stata il suo “unico vero amore” e sente di averla delusa

All’inizio della sua carriera di attore,

l’affascinante Kevin Costner ha ottenuto solo piccoli ruoli, ma poiché ha sempre saputo che recitare era la sua chiamata, non ha mai smesso di perseguire i suoi sogni.

Dopo la sua prima grande svolta nel film “Silverado” del 1985, il critico Joe Leydon ha scritto in una recensione per The Moving Picture Show:

“Costner, un principiante, dà una performance ammirevole che dovrebbe segnare il suo passaggio a cose più grandi e migliori”.

Bene, aveva ragione, perché poco dopo, il nome di Costner è diventato noto non solo negli Stati Uniti, ma in tutto il mondo, ed è ancora oggi uno degli attori più di successo di Hollywood.

Nel momento in cui stava finalmente trovando il suo posto nel mondo del cinema, un’altra stella nascente stava trovando il suo nel mondo della musica.

Nel gennaio del 1985, la talentuosa cantante Whitney Houston ha pubblicato il suo album di debutto omonimo. È stato un enorme successo, con tre canzoni che hanno raggiunto il numero uno.

“Saving All My Love for You”, “How Will I Know” e “Greatest Love of All” si sono piazzati al primo posto nella classifica Billboard Top 200 per 14 settimane nel 1986.

L’album è uno degli album di debutto più venduti di tutti i tempi.

La collaborazione tra queste due stelle ha portato a uno dei migliori film nella storia del cinema, “The Bodyguard” del 1992.

“Non mi sono reso conto in ‘The Bodyguard’ quando volevo che Whitney interpretasse il ruolo che fosse una mossa così coraggiosa”, ha detto Costner a US Magazine.

“Non mi sembrava affatto una mossa coraggiosa. Pensavo che fosse la ragazza più carina che avessi mai visto.”

Molti sono rimasti sorpresi dalla scelta di una donna afroamericana come partner romantica del personaggio di Frank Farmer interpretato da Costner, ma lui ha risposto dicendo:

“Semplicemente sembrava che fosse la persona migliore. Non sembrava che stessi cercando di superare qualche ostacolo. Non potevo immaginare nessuno che non volesse baciarla.”

Una volta che il film ha visto la luce del giorno, la gente è impazzita per esso.

In un battito di ciglia, “The Bodyguard” è il secondo film di maggior incasso dell’anno a livello mondiale e il decimo di tutti i tempi all’epoca.

“Non so cosa ci sia in quel film”, ha detto Costner a Beach Palm Post. “Forse è il rapporto, che era un rapporto molto reale come scritto da Lawrence Kasdan.

Forse è che (il personaggio della sua guardia del corpo) non era interessato alle sue sciocchezze. Lei era una diva, e come le dice, ‘Sono qui per mantenerti in vita, non per aiutarti a fare shopping’.

E c’è del buono nel rapporto uomo/donna, che è davvero abbastanza sano. L’idea che qualcuno sia disposto a proteggerti è qualcosa di molto speciale che tutti vogliamo conoscere nella nostra vita. E forse è quell’ultimo bacio”, ha detto Costner.

La canzone del film, “I Will Always Love You”, è diventata un successo mondiale ed è ancora molto popolare oggi.

Originariamente registrata da Dolly Parton, la canzone è valsa a Whitney Houston tre Grammy Awards, tra cui Album dell’anno e Record dell’anno nel 1993.

Durante le riprese, Costner e Houston sono diventati molto buoni amici e hanno coltivato quell’amicizia fino al 2012, quando la cantante è morta.

La notizia della morte di Houston ha spezzato i cuori di milioni di fan, così come quello di Costner. Whitney si è affidata alle droghe e la sua dipendenza ha distrutto la sua vita.

Costner ha detto di averle scritto lettere nel corso degli anni. “Sarebbe stata sempre vicina a me, sarebbe sempre stata qualcuno che avrei apprezzato.

Quando qualcuno dice, scriverai una lettera a qualcuno che sai sta avendo problemi… l’ho fatto. Non so se quelle lettere siano mai state lette”, ha detto l’attore.

Houston è stata trovata annegata nella vasca da bagno della sua camera all’Hotel Beverly Hilton di Los Angeles, in California. Aveva solo 48 anni.

Costner ha parlato della loro amicizia al suo funerale.

“Whitney torna a casa oggi nel luogo in cui tutto è iniziato, e spingo tutti noi, dentro e fuori, in tutto il paese e in tutto il mondo a asciugare le nostre lacrime,

sospendere il nostro dolore – e forse la nostra rabbia – solo abbastanza a lungo, solo abbastanza a lungo per ricordare il dolce miracolo di Whitney.

Una volta ero la tua guardia del corpo finta. E ora sei andata troppo presto.”

Costner si è incolpato di non essere stato lì per lei quando ne aveva più bisogno e ha detto che vivrebbe con quel dolore per sempre.

“Lei era il mio unico vero amore. Ho ancora ‘I Will Always Love You’ come suoneria e lo considero un segno d’onore ogni volta che vengo preso in giro per questo.”

Valuta l'articolo
Angolo Informazioni
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Kevin Costner afferma che Whitney Houston è stata il suo “unico vero amore” e sente di averla delusa
Nel pieno della sua fama, Bobby Sherman ha sacrificato la sua carriera musicale e televisiva nel tentativo di salvare vite umane