Un ragazzo di 14 anni sente una donna sbattere alla porta d’ingresso, urlando “Fatemi entrare!”: viene applaudito come un “eroe” per averla salvata

James Persyn III, che aveva appena 14 anni quando ha compiuto un gesto straordinario per una donna in pericolo, stava badando ai suoi fratelli minori quando ha sentito un forte colpo alla porta d’ingresso.

Suo padre lo aveva lasciato a casa con sua sorella Acelin Persyn di 11 anni e suo fratello di 2 anni Angus Persyn, mentre guidava fino a J&M Produce and Nursery, dove lavorava la sua fidanzata, per accompagnarla a casa.

Ricordando quella notte, che risale al 2013, James ha spiegato che una donna stava urlando “Fatemi entrare! Fatemi entrare!” e voleva disperatamente entrare in casa sua.

Quando James ha aperto la porta, lei è corsa dentro e lui ha potuto vedere che era gravemente ferita. La donna era vittima di un rapimento e abuso sessuale da parte di un ex detenuto, Eric Ramsey.

Era così spaventata che è corsa subito in cucina e si è nascosta.

“Lei diceva: ‘Dobbiamo nasconderci! C’è qualcuno là fuori che mi ha appena rapito e sta cercando di uccidermi'”, ha ricordato James.

In quel momento, James ha guardato fuori e ha notato un’auto avvicinarsi alla sua casa.

Ricordando le istruzioni del padre in caso di emergenza, ha nascosto i suoi fratelli e la donna nella vasca da bagno di uno dei bagni che era completamente nascosta per l’assenza di finestre.

James ha poi istruito sua sorella a chiamare il 911 mentre lui prendeva il suo coltello da caccia. Il criminale è arrivato alla porta di casa e ha iniziato a sbattere minacciando di uccidere tutti se non lo lasciavano entrare.

Nel frattempo, James ha chiamato suo padre e gli ha detto che erano in pericolo. Il padre era freneticamente impegnato a garantire la sicurezza dei suoi figli.

A questo punto, Ramsey, non essendo stato ammesso all’interno, ha cercato di incendiare la casa con fiammiferi spargendo benzina attorno.

Quando il padre è arrivato, ha notato le fiamme alla base anteriore della casa, ma è riuscito a spegnere il fuoco con i piedi e il corpo.

Ha poi tentato di aprire la porta, ma non riuscendoci, ha iniziato a rompere le finestre per raggiungere i suoi figli.

A quel punto, la polizia è arrivata e credeva che il padre fosse l’intruso, e quando lo sceriffo ha puntato una pistola verso di lui, ha spiegato che era il padre e stava cercando di portare i suoi figli in salvo.

Capendo che la polizia era lì, i bambini sono usciti dal bagno. James Persyn III ha stretto la mano dello sceriffo della contea, Leo Mioduszewski, con sua sorella Acelin Persyn al suo fianco.

Gli agenti hanno interrogato sia i bambini che la donna, dopodiché questa è stata portata in ospedale per ricevere cure mediche.

Parlando dell’incidente, il padre dei bambini ha detto: “Mia figlia era piuttosto isterica. Mio figlio, si poteva vedere che era sconvolto e spaventato, ma ha gestito la situazione molto bene.”

Quella notte è stata intensa, specialmente perché Ramsey era ancora in fuga. Fortunatamente, la mattina seguente la famiglia è venuta informata che l’ex detenuto era stato rintracciato e ucciso a colpi di arma da fuoco.

Quando la storia della bravura di James si è diffusa, i suoi compagni di classe e l’intera comunità l’hanno eletto a eroe, ma lui ha detto che aveva solo fatto ciò che credeva fosse giusto.

La contea di Isabella ha presentato anche premi per il salvataggio della vita a James e alla sua sorellina Acelin a seguito dell’incidente traumatico.

Lo sceriffo della contea, Leo Mioduszewski, che ha consegnato i premi, ha detto:

“In questo caso non c’è dubbio che quei giovani bambini hanno davvero meritato questo riconoscimento. Senza che aprissero quella porta, non c’era modo che quella vittima sopravvivesse quella notte.”

 

 

Valuta l'articolo
Angolo Informazioni
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un ragazzo di 14 anni sente una donna sbattere alla porta d’ingresso, urlando “Fatemi entrare!”: viene applaudito come un “eroe” per averla salvata
Il papà dice al figlio di 3 anni che può scegliere qualsiasi giocattolo: la mossa astuta del figlio lascia il papà senza parole