Un papà single adotta un ragazzo malato e affamato: 21 anni dopo diventa un olimpionico

Jerry Windle, un uomo gay single, ha intrapreso un viaggio per adottare un bambino e si è ritrovato ad adottare un ragazzino di nome Jordan dalla Cambogia.

Jerry non sapeva che questa adozione avrebbe aperto la strada alla Giordania per diventare un’ispirazione globale.

Nonostante le difficoltà iniziali, il legame tra Jerry e Jordan si è rafforzato e Jerry ha promesso di offrire ogni opportunità a Jordan.

Man mano che il viaggio di Jordan con suo padre si svolgeva, Jordan ha scoperto la passione per le immersioni in giovane età.

La dedizione e il duro lavoro di Jordan in questo sport lo hanno portato a rappresentare gli Stati Uniti alle Olimpiadi di Tokyo 2020, realizzando un sogno iniziato anni prima in Cambogia.

Jordan, ora un olimpionico, porta con orgoglio la bandiera del suo paese natale tatuata sul braccio.

La coppia padre e figlio è stata coautrice di un libro intitolato “An Orphan No More: The True Story of a Boy”,

(Un Orfano Mai Più: La Vera Storia di un Ragazzo) condividendo la loro storia ispiratrice di amore e resilienza.

Sebbene Jerry non abbia potuto essere presente alle Olimpiadi a causa delle restrizioni legate al COVID-19,

Jordan ha espresso gratitudine per il sostegno di suo padre e ha riconosciuto che il suo viaggio è ancora in corso.

In un commovente tributo alla Festa del Papà,

Jordan ha condiviso le foto dell’infanzia con Jerry, esprimendo amore e apprezzamento per il duro lavoro e la dedizione di suo padre.

La decisione di Jerry Windle di adottare Jordan ha posto le basi per una straordinaria storia di amore, determinazione e successi olimpici.

Valuta l'articolo
Angolo Informazioni
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un papà single adotta un ragazzo malato e affamato: 21 anni dopo diventa un olimpionico
Un neonato maschio è stato trovato vivo in un cassetto di un comò in un vicolo di Chicago