Il bambino moribondo si è seduto e ha pronunciato quattro parole, poi ha chiuso gli occhi per sempre, lasciandoli in lacrime

Il piccolo Nolan aveva solo due anni quando i suoi genitori hanno appreso la devastante notizia che ha frantumato i loro cuori in un milione di pezzi. Il loro figlio aveva il cancro.

Ora che la sua vita stava appena iniziando, il destino ha deciso che avrebbe sostituito le passeggiate nel parco e il giocare con gli amici con notti interminabili in ospedale, sottoponendosi a chemioterapia e vomito.

Ogni test che i medici facevano, ogni volta che lo trafiggevano con gli aghi, una parte dell’anima dei suoi genitori moriva.

Quello che attendeva questa famiglia era una dura lotta contro la malvagità della malattia. Sapevano che non sarebbe stato facile, ma nessuno ha mai pensato di arrendersi.

Dopo un anno di battaglie con il rabdomiosarcoma, un raro cancro dei tessuti molli, le condizioni di Nolan sono peggiorate. Sua madre sapeva che le cose non sarebbero migliorate.

Il suo piccolo combattente non poteva resistere più a lungo. Era troppo per lui, e il suo corpo fragile ne aveva abbastanza.

Una volta che Nolan ha smesso di mangiare e bere, alla famiglia è stato detto come il cancro si fosse diffuso e i tumori stavano comprimendo i suoi bronchi solo quattro settimane dopo un intervento chirurgico a torace aperto.

Come poteva una madre dire a suo figlio che il suo tempo con lei e la famiglia stava per finire?

Il bambino di quattro anni non era abbastanza grande per capire cosa stava succedendo e perché fosse lui a dover avere questa malattia che non era più trattabile.

Lei semplicemente non voleva credere che avrebbe perso il suo amato figlio, e lui era troppo giovane per far finire la sua vita.

Il percorso di Nolan e la sua battaglia contro il cancro sono stati documentati sulla pagina Facebook che sua madre Ruth e suo padre Jonathan hanno creato per tenere tutti informati dei suoi progressi.

E ora, due mesi dopo che Nolan è andato in Paradiso, sua madre gli ha reso omaggio e ha condiviso i suoi sentimenti più profondi con il mondo.

“Due mesi. Due mesi da quando ti ho tenuto tra le braccia, sentito quanto mi amavi, baciato quei dolci labbri. Due mesi da quando ci siamo accoccolati. Due mesi di puro inferno assoluto.”

Nolan era un vero combattente fin dal momento in cui era nato.

Ha accettato che il suo tempo sulla Terra fosse breve ed è stato straziante vedere questo piccolo angelo preparare il suo stesso funerale e compilare il suo testamento.

“Ci siamo sdraiati insieme a letto e ha disegnato come voleva il suo funerale, ha scelto i suoi portatori di bare, cosa voleva che le persone indossassero,

ha scritto cosa lasciava a ciascuno di noi, e ha persino scritto cosa voleva essere ricordato… che naturalmente era un poliziotto.”

Ruth ricorda gli ultimi momenti di vita di suo figlio. Il coraggioso ragazzo ha benedetto sua madre nel modo che lei non dimenticherà mai.

“Non l’ho mai lasciato da solo, ma quel giorno sono andata in bagno. Lo zio di Nolan era al suo fianco,

ma il ragazzo stava ancora guardando verso la porta del bagno e voleva tenere d’occhio la mamma”.

Una volta che è chiusa la porta, Nolan ha chiuso gli occhi. È entrato in un sonno profondo mentre il suo polmone destro collassava e il livello di ossigeno scendeva.

Una squadra di medici era tutta intorno al ragazzo. “Ruth, è in un sonno profondo. Non può sentire niente.”

Ruth si è precipitata al fianco di suo figlio, non volendo lasciarlo andare, quando lui le ha fatto il regalo più bello. È stato un vero miracolo.

“Il mio angelo ha fatto un respiro, ha aperto gli occhi, mi ha sorriso e ha detto ‘Ti amo Mamma’,

ha girato la testa verso di me e alle 23:54 il sergente Rollin Nolan Scully è morto mentre gli cantavo ‘You Are My Sunshine’ all’orecchio.

Si è svegliato da un coma per dirmi che mi amava con un sorriso sul viso! Mio figlio è morto da eroe… Era un guerriero che è morto con dignità e amore fino all’ultimo secondo.”

Ricorderemo sempre Nolan come il bambino più coraggioso che è morto facendo sapere che amava chiunque intorno a lui.

Era un ragazzo molto speciale che ha sopportato così tanto durante la sua breve vita. Ma ha anche compiuto molto. È il nostro eroe.

Siamo molto dispiaciuti per la perdita dei genitori di Nolan. Riposa in pace, piccolo uomo, non sarai mai dimenticato.

Valuta l'articolo
Angolo Informazioni
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Il bambino moribondo si è seduto e ha pronunciato quattro parole, poi ha chiuso gli occhi per sempre, lasciandoli in lacrime
Quando ci siamo ritrovati senza genitori, nostro zio e nostra zia ci hanno presi con sé: da lì, la nostra vita è cambiata