Un bambino di 5 anni affetto da una malattia terminale ha realizzato il suo desiderio finale e poi è morto tra le braccia di Babbo Natale

Ho spesso pensato a quanto divertimento possano avere le persone che si travestono da Babbo Natale durante le festività.

La pressione di soddisfare le aspettative di ogni bambino potrebbe distruggermi, quindi non può essere un lavoro facile, ma alla fine della giornata deve esserci una sensazione fantastica di successo.

Tutti i bambini, indipendentemente dalla loro prospettiva negativa, possono sorridere quando vedono un buon Babbo Natale,

e la consapevolezza di creare magia in un mondo che ne ha disperatamente bisogno deve essere come una confortante balsamo per l’anima.

Ma pochi Babbi Natale hanno mai vissuto una situazione terrificante e mortale come quella capitata a Eric Schmitt-Matzen,

il co-proprietario di Packaging Seals & Engineering, ingegnere meccanico che interpreta Babbo Natale in eventi e spettacoli ogni anno.

Un giorno nel 2016, Eric, secondo quanto riferito, aveva appena fatto ritorno a casa dal lavoro quando ha ricevuto una chiamata urgente da un ospedale nel Tennessee.

Eric ha informato i giornalisti che un’infermiera lo aveva chiamato a nome di un paziente di cinque anni gravemente malato, il cui ultimo desiderio era vedere Babbo Natale.

Dopo essersi affrettato in ospedale, Eric ha incontrato la madre del bambino, che gli ha dato una figura di Paw Patrol che suo figlio aveva chiesto specificamente per Natale.

Per evitare di piangere di fronte al bambino se i parenti si fossero arrabbiati, Eric ha accettato il regalo e gli ha chiesto di aspettare fuori mentre vedeva il bambino.

Poi, secondo il racconto di Eric, è entrato nell’unità di terapia intensiva, si è seduto ai piedi del letto del bambino e ha detto: “Ho sentito dire che non sarai qui per Natale quest’anno”.

Il bambino ha aperto il suo regalo e ha esclamato: “Dicono che morirò”. “Come farò a capire quando arriverò alla mia destinazione?”

Al bambino è stato poi chiesto un favore da parte di Eric.

Lui ha detto: “Tu gli dici solo che sei l’elfo numero uno di Babbo Natale quando arrivi a quelle Porte Perlate, e so che ti faranno entrare”.

Il giovane bambino si è alzato dal letto e ha dato un forte abbraccio a Eric. In seguito, Eric ha detto ai giornalisti che il bambino di cinque anni è morto tra le sue braccia.

L’uomo ha aggiunto: “L’ho sentito passare mentre era tra le mie braccia”.

Dopo questa terribile esperienza, si dice che Eric abbia ripensato se volesse ancora essere Babbo Natale.

Forzandosi a partecipare a un evento il giorno successivo, gli ha ricordato l’amore, il riso e la felicità dei bambini che incontra, ed è quello che lo aveva originariamente ispirato ad accettare il ruolo.

Nel dicembre del 2016, pochi giorni dopo che la sua storia era diventata virale, la sua versione degli eventi è stata messa in dubbio.

Una nota dell’editore in cima alla storia della fonte originale, il Knoxville News Sentinel, dichiarava che la pubblicazione non poteva “verificare in modo indipendente” la testimonianza di Eric.

In risposta, Eric ha espresso il suo dolore per i dubbi sulla veridicità della sua storia. Ha scritto a TIME, dicendo: “Mi sembra di essere stato usato e poi messo all’asciutto”.

“Ho chiarito subito che intendevi rispettare la mia parola e non rivelare informazioni che potessero svelare l’identità delle persone”.

“Sembra che mi stiano accusando di mentire ora”, ha continuato.

“Ho cercato di raccontare la storia di ciò che mi è successo nel tentativo di fare del bene, e ora i media si prendono gioco di me per aver difeso la mia posizione”.

Questa storia mi ha commosso fino alle lacrime. Se il gesto di Eric ti ha toccato, per favore lascia un commento.

Valuta l'articolo
Angolo Informazioni
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Un bambino di 5 anni affetto da una malattia terminale ha realizzato il suo desiderio finale e poi è morto tra le braccia di Babbo Natale
Cosce paffute e un aspetto trasandato: vediamo com’è Jessica Biel ora