L’improvviso cambiamento di comportamento della bambina rivelò il cancro allo stadio 4; ora la mamma avverte tutti i genitori

Nicole Dodge ha osservato comportamenti insoliti nella sua bambina piccola. La figlia più giovane, Natalie, usava solo la parte inferiore del suo braccio.

Quello che Nicole non si aspettava quando ha portato sua figlia al pronto soccorso era la sorprendente diagnosi di cancro allo stadio 4.

Quando la madre Nicole Dodge ha notato per la prima volta che la sua figlia di 2 anni muoveva il braccio in modo strano, non avrebbe mai immaginato di ricevere la diagnosi che ha ricevuto.

Nel 2022, ha osservato che Natalie usava solo la metà inferiore del suo braccio.

“Pensavo di essere pazza”, ha condiviso.

Inizialmente, Nicole sospettava potesse trattarsi di un’infortunio alla spalla. Tuttavia, i sintomi persistevano, portandoli a cercare consiglio medico.

I medici hanno detto che Natalie presumibilmente aveva il cancro. Nicole ricorda: “Ero come, ‘Cosa?’ Mi sono sentita come se il tappeto mi fosse stato strappato via da sotto i piedi”.

Quattro giorni dopo, i Dodge hanno ricevuto la chiamata con i risultati dei test di Natalie.

“Era ad alto rischio o neuroblastoma allo stadio 4. È amplificato da MYCN, il che significa che il suo tipo di cancro cresce a 10 volte il tasso del normale neuroblastoma.”

Nicole esprime: “Era essenzialmente il peggiore prognosi che potessimo ricevere. Ho perso completamente il controllo.

Io e mio marito siamo andati nella nostra camera da letto e abbiamo pianto. È stato terribile. Ci siamo sentiti come se non ci fosse assolutamente nessuna speranza a quel punto”.

Dodge condivide che l’oncologo le ha informato che anche se avessero cercato di partecipare a uno studio clinico, la migliore possibilità di sopravvivenza di Natalie era solo del 50 percento.

Fortunatamente, hanno trovato una clinica che mostrava un’alta percentuale di guarigione. Quando i Dodge sono arrivati per l’appuntamento di Natalie, la loro fortuna ha subito un cambiamento drammatico.

“Il nostro medico è entrato e ha detto che aveva delle ottime notizie”, dice.

Il medico le ha parlato di un’altra clinica che stava conducendo studi e il loro tasso di sopravvivenza è oltre l’80 percento.

E stavano per accettare Natalie. “Il nostro mondo è cambiato completamente in un battito di ciglia”, dice Nicole. “E ho guardato mio marito e ho detto, ‘Dobbiamo andare'”.

In meno di una settimana, Dodge e sua figlia hanno intrapreso un viaggio di 700 miglia verso questa clinica dove hanno trascorso oltre 10 mesi in trattamento.

Finalmente, dopo i primi cinque cicli di chemioterapia e immunoterapia, Natalie è stata dichiarata “senza evidenza di malattia” e ha mostrato costantemente scansioni pulite.

“È davvero notevole”, afferma Nicole.

“Ho visto altri protocolli in altri ospedali in tutto il mondo, e non ci sono così tanti bambini che hanno quel NED così presto nel trattamento altrove, come ho visto in questa clinica”.

Dodge esprime la sua gratitudine alla sua famiglia, agli amici e alla comunità per il loro sostegno durante questo difficile percorso,

e trova conforto nel condividere la storia di Natalie sui social media, che è stato terapeutico e serve come promemoria di quanto siano arrivati lontani.

Valuta l'articolo
Angolo Informazioni
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

L’improvviso cambiamento di comportamento della bambina rivelò il cancro allo stadio 4; ora la mamma avverte tutti i genitori
Veterano della Seconda Guerra Mondiale di 94 anni si posiziona all’angolo della scuola incoraggiando gli studenti