Una mamma non riesce a trovare una scuola per suo figlio a causa dei suoi capelli

Ogni scuola applica regole e regolamenti, spesso richiedendo agli studenti e ai genitori di aderire, anche quando sembrano non necessari.

Ed è qui che incontriamo Farouk James, undicenne conosciuto sui social media per i suoi capelli unici, che sta lottando per trovare una scuola che accetti la sua unicità.

Un bambino modello di 11 anni di nome Farouk James,

ben noto nel mondo della moda con oltre 250.000 follower su Instagram, così come sua madre Bonnie, stanno affrontando una sfida nel trovare una scuola a cui Farouk possa frequentare.

Molte scuole nel Regno Unito hanno regole specifiche sulla lunghezza dei capelli e, a causa delle lunghe ciocche di Farouk, spesso gli consigliano di tagliare i capelli prima che possa tornare in classe.

Bonnie credeva che ciò fosse ingiusto, poiché i capelli di suo figlio erano completamente naturali e non tinti o pettinati.

Ha sostenuto che se Farouk fosse una ragazza, la scuola non avrebbe obiettato alla lunghezza dei suoi capelli, considerando questo come un chiaro caso di discriminazione.

Farouk ha sempre avuto capelli voluminosi che potevano essere visti anche prima della nascita attraverso le ecografie prenatali.

Egli ama i suoi capelli e si infastidisce al pensiero di tagliarli per andare a scuola.

Bonnie aveva precedentemente iscritto il fratello maggiore di Farouk, dove la lunghezza dei capelli era stata un argomento di discussione costante.

Sperava che la politica sui capelli della scuola potesse essere cambiata da allora, poiché il fratello maggiore, ora 23enne, era stato ritenuto avere i capelli “troppo corti”.

Tuttavia, ha scoperto che molte regole e regolamenti scolastici riguardanti l’aspetto erano rimasti invariati.

Ciò significava che Farouk avrebbe dovuto tagliarsi i capelli per frequentare la scuola, prospettiva che Bonnie ha fortemente respinto.

In risposta, Bonnie ha avviato una campagna virale per il cambiamento, raccogliendo il sostegno da parte dei genitori che affrontano problemi simili, in particolare quelli con bambini che portano dreadlocks e acconciature afro.

Insieme, Bonnie e suo figlio mirano a sfidare queste regole scolastiche apparentemente arbitrarie e portare un cambiamento significativo.

“Stiamo creando una vera squadra e la chiamiamo la Generazione Criniera.

Combatteremo finché queste regole non cambieranno. E non solo a livello nazionale nel Regno Unito, ma globalmente”, ha dichiarato.

I capelli lunghi per gli uomini sono più di una semplice acconciatura; sono un simbolo di espressione personale, di potere personale e di sfida alle norme sociali.

È una scelta che riflette la tua individualità e la tua forza.

Valuta l'articolo
Angolo Informazioni
Aggiungi un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Una mamma non riesce a trovare una scuola per suo figlio a causa dei suoi capelli
La casa viene distrutta dalle fiamme con il bambino dentro quando la mamma vede il pit bull trascinare fuori il bambino per il pannolino